TA 039 – Linguaggio di Programmazione R e Bioinformatica

Linguaggio di Programmazione R e BioinformaticaOspite di questo episodio è Paolo Sonego: fisico, ricercatore e bioinformatico presso CBM .

Con Paolo parleremo di Bioinformatica e di R, un interessantissimo linguaggio open source di analisi e rappresentazione di dati statistici da lui utilizzato per ricerca genetica, ma ci addentreremo anche in temi più generali come lo stato della ricerca italiana, e l’approccio “Open Source” che il mondo scientifico ha, o dovrebbe avere.

Trovate Paolo Sonego su:

One R Tip a Day
Twitter
Articoli Scientifici


Rante – R User Group Italiano (Mailing List)

Link:

R Programming Language (wiki)
The R Project for Statistical Computing
CRAN
R FAQ
R Graph Gallery
R Help Mailing List

Altri Link sul delicious di Paolo

Citati: FLOSS Weekly, Fortune (Unix), Literate Programming, Appello Scienza “Open Source”

Seguite Tecnica Arcana su Facebook e su Twitter!

Musica utilizzata:
NyghtshadeReflections

Tratta dal Podsafe Music Network

8 pensieri riguardo “TA 039 – Linguaggio di Programmazione R e Bioinformatica”

  1. E bravi! Siete riusciti a rendere una presentazione di un linguaggio di programmazione per radio piuttosto interessante.

    Tra l’altro per lavoro uso Python e sono anche venuto in contatto con R, proprio di recente. Ma io sono sempre molto pigro nell’imparare nuovi linguaggi… ho paura di dover investire troppo tempo per imparare ad usarli; sara’ forse che il primo linguaggio che ho usato e’ stato il C?

  2. Complimenti per l’interessantissima puntata. Non conoscevo R ma mi è venuta voglia di provarlo per l’analisi di semplici dati di produzione industriale. Come al solito TA mi dona conoscenza e spunti interessanti. Moltissimi complimenti a Paolo per la sua chiarezza e simpatia. Mi è piaciuta moltissimo l’esposizione intrisa di passione per questo linguaggio di programmazione open source.
    Devo dire Carlo che questa puntata dove hai coinvolto come ospite un ascoltatore è stata fantastica.
    Ora mi fermo perché se continuo a fare complimenti divento banale, ma comunque sai già da tempo come la penso 🙂

  3. @TheOneElectronic Grazie per i complimenti che ho molto apprezzato! R e l’Open Source in generale sono una passione coltivata fin dai tempi dell’università che mi ha fatto riavvicinare al mondo dell’informatica, dopo un periodo ‘luddista’, con le stesso entusiasmo con cui mi ero approcciato alla tecnologia ai tempi della Commodore (quanto tempo è passato!).
    Oltre alla passione devo confessare che, di fatto, è grazie all’Open Source (con un piccolo contributo personale) se riesco a portare a casa la pagnotta quotidiana.

    Senza paura di scadere nell’apologetico, colgo l’occasione per ringraziare Carlo per la sua capacità di mettere a suo agio l’interlocutore stimolandolo nella conversazione partendo da competenze e punti di vista anche molto diversi!

  4. Grande come al solito! Non per niente questo e’ il miglior podcast che esista 😀 Questa trasmissione mi ha colpito primo perche’ anche io sono un fisico,quindi mi sento vicino a Paolo.
    Inoltre e’ molto legato anche al mio lavoro (analisi dati pero’ in campo Astrofisico/Planetario), ma io uso un linguaggio proprietario chiamato IDL (http://en.wikipedia.org/wiki/IDL_(programming_language) ) molto diffuso in campo. Ne esiste un’implementazione opensource abbastanza compatibile detta GDL ossi GNU Data Language (http://gnudatalanguage.sourceforge.net/screenshot.html).
    Effettivamente non ho mai esplorato molto il campo open sul lavoro essenzialmente per pigrizia e per inerza di molti con cui vengo a contatto.
    Per fare un’esempio, un professore all’universita’ ci aveva introdotto a LaTeX qaundo gli mandavi i tuoi lavoro lui correggeva sia il lavoro scientifico sia il codice! Poi la mia tesi di Laurea l’ho scritta in LaTeX e non vi dico quanta resistenza ho incontrato. Ormai uso spesso Word quando devo distribuire un documento (a meno che non sia possibile evitare la formattazione) che ha di comodo il Revision Control, almeno questo…

    Bene,mi avete stimolato a riprendere un po’ questi argomenti, e tanti complimenti ancora!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.