Archivio

Posts Tagged ‘steampunk’

TAT 038 – Bigger, Longer & Uncut

29 marzo 2009 Carlo 27 commenti
 
icon for podpress  Standard Podcast [67:50m]: Play Now | Play in Popup | Download

Undead Ale e Undead LagerIn studio Francesco.

Intervista esclusiva a Simone Graziani: grafico, illustratore e sifilone. L’uomo che dietro alle quinte lavora alla nuova grafica di TA.

In questa puntata di Tecnica Arcana Telegrafica parliamo di :

Buon Compleanno World Wide Web

Dvorak Likes Linux

An Infamous Cyber-Cynic Falls In Love With Linux

Uno sconosciuto si intrufola in casa di David Prager (Revision 3), che trasmette il video in diretta e fa la cronaca su Twitter. (anche su youtube)

Google Voice (le trascrizioni sono limitate alla voice mail, e non alle conversazioni come erroneamente indicato nel podcast)

Resident Evil 5 (su Gamespot)

Arriva il cacciavite ad ultracondensatore, guarda la recensione di Leo Laporte o costruisci il tuo.

Eventi:

Workshop LaTeX – 8 Aprile 2009 – Politecnico di Milano

FRU ‘09 – Festival delle Radio Universitarie – 21/22 Maggio 2009 – Università di Salerno

Mailbox:

Frankenstein Steampunk Case (via Claudio, Paolo “da Trieste”)

Chitarra Steampunk (via Antonio)

Telefono cellulare Steampunk (via Jean)

BOINC : Floss Weekly 60, intervista a David Anderson

Citati: simoNe graziaNi’s Narcotic fashioN circusAll About Apple, Aizercast, Wiz and Chips

Tecnica Arcana è sponsorizzato da Birra Benny. La sua freschezza, il gusto deciso con un delicato sentore di conceria allieterebbe le vostre serate, se solo non fosse così esclusiva. Birra Benny: se non è in vendita ci sarà un motivo.

Musica utilizzata:
NyghtshadeMorticia’s Dance
Blazej Lindner Mindmixing / Electric Storm / Dance of Devil / Midnight Theme / Fast Forward

Tratta dal Podsafe Music Network


TA 026 – Le Signore del Digitale #03 A. Byron

23 agosto 2008 Carlo 12 commenti
 
icon for podpress  Standard Podcast [73:05m]: Play Now | Play in Popup | Download

Ada ByronIn soli 36 anni di vita, la giovane nobildonna vittoriana Augusta Ada Byron, contessa di Lovelace, ha lasciato un segno indelebile nella storia dell’informatica: è ricordata come la prima programmatrice della storia.

Recenti studi, tendono a ridimensionare il suo ruolo di programmatrice, e in questo episodio de “Le signore del digitale” ne ripercorreremo l’affascinante vita a fianco di Charles Babbage, il matematico inglese inventore dei primi calcolatori meccanici, le macchine differenziali e analitiche.

In questo viaggio scopriremo che poco importa se Ada è stata davvero la prima programmatrice della storia, perché il suo contributo visionario è addirittura superiore ad un complesso algoritmo per il calcolo dei numeri di Bernoulli.

ERRATA CORRIGE:

1) Mi sono reso conto di aver usato sempre un termine scorretto quando mi sono riferito in italiano alla Difference Engine. La traduzione corretta è “macchina differenziale” e non “delle differenze”. Scusate.

2) Seppur come affermato nell’episodio, i tentativi di rianimazione dei cadaveri con l’elettricità fossero comuni nel XIX secolo, è piuttosto difficile pensare che Charles Babbage abbia scritto la SUA autobiografia, vent’anni dopo la SUA morte. Babbage ha scritto l’autobiografia vent’anni dopo la morte di Ada Byron.