TA 041 – Intervista a Enrico Colombini

Enrico Colombini, autore di Avventura nel CastelloAmanti di retrogaming, retrocomputing e storia dell’informatica italiana, questo episodio è dedicato a voi.

Tecnica Arcana e il Museo All About Apple sono orgogliosi di presentare l’intervista a Enrico Colombini, game designer, pioniere dei videogiochi, ed autore con la moglie Chiara Tovena della prima, leggendaria, avventura testuale in italiano: Avventura nel Castello.

Carlo Becchi ed Alessio Ferraro (fondatore e presidente di All About Apple) si faranno raccontare da Enrico la storia, la tecnica, i retroscena e gli aneddoti legati ad alcuni dei videogiochi italiani più famosi degli anni ottanta, rivivendo la nascita e la caduta dell’industria del settore ai suoi primi vagiti.

Come da un colpo di fulmine per un inusuale gameplay e da un incendio in pizzeria possa nascere uno dei giochi più amati dai videogamer italiani della primissima ora, lo lasciamo svelare alla viva voce di Enrico, ma possiamo anticiparvi che nella trasmissione si spazierà anche nel presente, con interessantissime digressioni sulla scena videoludica attuale, sul fenomeno degli autori indipendenti e sulla continua ricerca da parte di Enrico di modelli di interazione originali ed innovativi.

Maggiori informazioni sulle attività passate, presenti e future di Enrico Colombini, nonché tutti i suoi giochi scaricabili gratuitamente sono disponibili sul suo sito: www.erix.it

Giusto per ribadire che l’unico elemento non leggendario di questa trasmissione sono i conduttori ;-), la foto di questo post tratta dal sito di Enrico è stata scattata da Roberto Cerruti, autore di Signori della Galassia, molto probabilmente il primo gioco strategico Made in Italy.

Citati:
Apple II
Scott Adams
DosBox – per giocare le versioni PC dei giochi di Enrico
Machinarium – gli indipendenti ci salveranno.

Seguite Tecnica Arcana su Facebook e su Twitter!

Musica utilizzata:
NyghtshadeReflections

Tratta dal Podsafe Music Network

8 pensieri riguardo “TA 041 – Intervista a Enrico Colombini”

  1. Enrico Colombini per me e’ una leggenda.
    Ho ancora il libro: “Scrivere un gioco di avventura sul personal computer”, grazie al quale ho iniziato a programmare da piccolo. Non finiro’ mai di ringraziarlo!

  2. Devo fare una piccola correzione: confermo che nell’intervista, quando ho detto che il DOS 3.3 dell’Apple II non aveva i file random, mi sono confuso col successivo GW-BASIC (che li aveva, ma con grossi limiti). Sono andato a rileggermi i sorgenti del Castello e a consultare il manuale del DOS 3.3: i file random c’erano.

    “I vecchi subiscon le ingiurie degli anni / non sanno distinguere il vero dai sogni / i vecchi non sanno, nel loro pensiero / distinguer nei sogni il falso dal vero” [F.G.]

  3. Sono contentissimo che abbiate fatta questa intervista, essendo un grosso fan delle avventure testuali, nonchè un programmatore in erba di questo genere.
    Tra l’altro Carlo ti avevo scritto tempo fa una email in merito a questo genere videoludico, non so se poi l’hai letta, proprio per farti conoscegere la scena italiana attuale.

  4. Grazie a tutti, naturalmente il merito è tutto di Enrico e di Alessio che ha avuto l’idea dell’intervista!

    Levin :
    Davvero una grande intervista e un grande ospite: magari in uno dei prossimi episodi puoi invitare il grande BdB/Jack Ventura.

    Grazie Levin! Potrebbe essere un’idea… magari una bella tavola rotonda… chissà che non si riesca a scoprire persino che fine ha fatto la spada nella roccia! 🙂

    Alexain :
    Sono contentissimo che abbiate fatta questa intervista, essendo un grosso fan delle avventure testuali, nonchè un programmatore in erba di questo genere.
    Tra l’altro Carlo ti avevo scritto tempo fa una email in merito a questo genere videoludico, non so se poi l’hai letta, proprio per farti conoscegere la scena italiana attuale.

    L’avevo letta Alexain, temo che la risposta si sia persa nella pila del TODO. Spiacente. Sono contento però che tu abbia gradito l’episodio!

    angelo :
    Ciao Carlo ti abbiamo consigliato anche se hai Alice
    http://www.facebook.com/FASTWEB

    Ah! Grazie mille! 🙂 Sono commosso! Verrà un giorno in cui la fibra arriverà a Savona, magari ci sarà IPv6 e non ci sarà più bisogno del NAT. Allora potrei davvero lasciare la strada vecchia per la nuova! 🙂

  5. angelo :
    Ciao Carlo ti abbiamo consigliato anche se hai Alice
    http://www.facebook.com/FASTWEB

    Ah! Grazie mille! Sono commosso! Verrà un giorno in cui la fibra arriverà a Savona, magari ci sarà IPv6 e non ci sarà più bisogno del NAT. Allora potrei davvero lasciare la strada vecchia per la nuova!

    Per il NAT ci stiamo lavorando … Ti vogliamo tra noi ;).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *